Nasce il primo certificato in strategie digitali per il fundraising

Quando nel 2007 nasceva Fundraising Now! la comunicazione digitale per il nonprofit in Italia sembrava ancora all’anno zero e questo blog, tra analisi e spunti di riflessione, si proponeva proprio di creare una cultura nuova nel nostro settore.

In questi anni di formazione ho incontrato centinaia di colleghi o futuri tali e ho visto cambiare questo mondo con sorprendente realtà, almeno nelle sue leve più giovani.

Anche per questo con Alberto Giusti e con la Fundraising School ci siamo detti che i tempi erano maturi e abbiamo deciso di lanciare una nuova sfida: far nascere il primo Certificato in Strategie Digitali per il Fundraising.

Il certificato intende abilitare, tutti coloro che operano nel fundraising o sono interessati, a strutturare un piano strategico di web marketing per un’organizzazione non profit, ad avere le competenze per sapere utilizzare correttamente i diversi strumenti propri del digital e per saper gestire in modo efficiente i fornitori.

Lo abbiamo diviso in tre corsi su due livelli, come nella migliore tradizione: base e specialistico I e II

Si parte subito con il corso base… Online trovate il programma, non definitivo, qui: http://www.fundraisingschool.it/offerta-formativa/calendario-corsi-2014/piano-strategico-webmarketing-fundraising/ 

Stiamo facendo qualche piccola modifica in queste ore e, soprattutto, vorremmo offrirvi una case history completa di come una ONP ha usato al meglio gli strumenti digitali. Ma, ve lo assicuro, il corso sarà davvero succoso.

Vi aspetto. Ci vediamo il 2, 3 e 4 aprile a Bertinoro.

 

ps.: vi segnalo anche che il 18 marzo io e Ivana Pais saremo impegnati in un workshop su Crowdfunding e Sharing Economy organizzato da Aiccon. 

Vuoi creare una campagna online di successo? C’è un corso che fa per te

01-hands-typing-on-a-computer

Vi siete accorti che Facebook sta cambiando e che stanno cambiando i parametri di visualizzazione dei post? Siete disposti a volare sulle piccole ali di un colibrì, accettando le nuove sfide di Google? Avete notato che la maggior parte delle petizioni sono firmate sempre da Mario, Francesca, Giovanni, Renato, Giovanna e quasi mai da organizzazioni nonprofit? Non spedite più la vostra newsletter con Outlook, ma non avete ancora capito come sfruttare al meglio una piattaforma di email marketing? Vi hanno detto che il digital fundraising non funziona… e ci avete messo una pietra sopra per sempre?

Dal 29 gennaio al 19 marzo cercheremo di rispondere ai vostri dubbi guidandovi nella costruzione di una campagna online di successo ,passo passo e con esercitazioni pratiche, nella seconda edizione del fortunatissimo corso avanzato organizzato da Volontari per lo Sviluppo tenuto da me, Elisa Finocchiaro di Change (www.change.org) e Matilde Puglisi di Contactlab (www.contactlab.it).

Volete saperne di più? Volete iscrivervi? Sul sito di Volontari per lo sviluppo trovate tutte le informazioni e il Programma Completo. E se non vi fidate, chiedete in rete 😉

Crea la tua campagna online di successo. Clicca qui per saperne di più. 

ps.: lo so, continuo a essere latitante sul blog, ma le giornate di formazione non si fermano e neanche gli appuntamenti in cui parlo di Social Media, Crowdfunding e Comunicazione online. A breve vi darò i prossimi appuntamenti, intanto segnatevi già l’appuntamento con i corsi della Fundraising School di Bertinoro che trovate qui.  A febbraio, per chi vorrà, ci vedremo anche alla Social Media Week a Milano. A presto

Vi aspetto al mio nuovo corso: SOCIAL MEDIA e CROWDFUNDING per il Non-Profit

THE FUND RAISING SCHOOL

La Scuola dedicata alla formazione sulla Raccolta Fondi vi invita il 18-19 Settembre a partecipare alle 2 giornate di formazione su:

“SOCIAL MEDIA e CROWDFUNDING per il Non Profit
Le nuove frontiere della Raccolta Fondi: Personal Fundraising e Crowdfunding”

Con Paolo Ferrara e Alberto Giusti
e la partecipazione in qualità di testimoni di: Rete del Dono e EPPELA

Il corso si prefigge di offrire ai partecipanti le competenze per gestire i principali social media definendo i propri obiettivi, la propria strategia e gli strumenti di pianificazione e monitoraggio maggiormente efficaci per accompagnare le attività di comunicazione e fundraising di una organizzazione non profit. In particolare si accompagneranno gli studenti attraverso la conoscenza delle nuove frontiere della raccolta fondi: il personal fundraising e il crowdfunding.

l 26 giugno 2013 la Consob ha deliberato il Regolamento sulla raccolta di capitali di rischio da parte di start-up innovative tramite portali on-line.
Il regolamento sull’equity crowdfunding dell’Italia è la prima normativa ad hoc creata al mondo.

SCARICA il REGOLAMENTO della CONSOB 

ISCRIVITI al CORSO
VAI al PROGROGRAMMA del CORSO
SCONTI e CONVENZIONI

I corsi sono aperti ad un numero limitato di partecipanti, pertanto ti invitiamo a contattare quanto prima Sandra Savelli sandra.savelli@unibo.it – Tel 0543/62327
www.fundraisingschool.it

L’invidia del fundraiser… ovvero dove vorrei essere dal 14 al 17 maggio

Home page festival fundraising Castrocaro

Home page festival fundraising Castrocaro

Lo confesso, sono invidioso. Ogni tanto bisogna ammettere i propri difetti. Vorrei sempre fare cose belle. Imparare. Scoprire cose nuove. Confrontarmi con quelli che ne sanno più di me. Qualche volta, se non posso partecipare a un evento che ritengo importante per la mia crescita professionale e divertente dal punto di vista umano… me la metto via e passo avanti. Ci sono occasioni che invece quando le perdo… beh, mi fanno rosicare, come si direbbe a Roma.

Una di queste occasioni è sicuramente il Festival del Fundraising. L’ho visto nascere. Ho contribuito a promuoverlo in rete sin dalla prima edizione e ci ho partecipato con passione ed entusiasmo per tutte le prime edizioni. Ricordo ancora oggi lo stupore del 2008: l’incontro con centinaia di colleghi da tutta Italia. Generazioni a confronto. Esperienze a confronto. La disponibilità di ognunoo di noi a insegnare quel poco che sapeva e l’apertura a imparare quel tanto che non sapevamo.

Poi il Festival è diventato sempre più un evento da non perdere. Sono aumentati gli ospiti internazionali. Hanno iniziato a partecipare le aziende. I temi si sono ampliati. Sono partite le tanto attese “Master Class” e sono sbarcati, nella meravigliosa cornice di Castrocaro, anche seminari sempre più specialistici. E io? Beh, anche quest’anno non ce la farò, perché mi sono imposto di mettere al primo posto la famiglia almeno nei primi anni di vita del mio pargolo… Però mi rosica, e non sapete quanto.

Ma cosa avrei visto? Come al solito l’imbarazzo della scelta è enorme, però ci sono dei titoli che mi stuzzicano e che avrei provato a seguire. Eccone alcuni:

– Le Master Class di Bill Toliver e Morton Wright Ben, sul Fundraising della Cooperazione allo Sviluppo e sul Fundraising per l’educazione;

la plenaria di Hill Dan sul Neuromarketing;

– Perché non vendiamo qualcosa di Carlo Mazzini;

– Cellulari e Smartphone di Allen Nick;

– Crescere nel corporate fundraising del 120% ogni anno di Rouse Douglas Campbell (però con un titolo così se mi deludi… un po’ me la prendo);

– Grandi Donatori e Lasciti Testamentari di Stefano Malfatti;

– Online e offline: sviluppare campagne integrate di Allen Nick;

– Emotionraising 2 di Franscesco Ambrogetti e Hill Dan;

– L’evoluzione del fundraising di Daniele Fusi;

– Le scuole La Nave: idee da copiare di Valerio Melandri;

– Sharing Economy: il futuro è già cominciato di Filippo Addarii;

– La filantropia davanti alla crisi:

– La plenaria finale: Leadership! con Valerio Neri, Niccolò Contucci e Pier Mario Vello…

Dovrei avere il dono dell’ubiquità solo per seguire questa piccola parte del programma… ma davvero complimenti a Valerio Melandri e all’organizzazione del Festival… Quest’anno vi siete superati organizzando forse il miglior evento di Fundraising a livello internazionale!

Per chi vuole iniziare a scegliere, questo è il programma: http://www.festivaldelfundraisingo,.it/45-Programma/Programma_2013/

Per chi non lo avesse ancora fatto… questo è il link per l’iscrizione (ma temo che il tempo stringa!): http://www.festivaldelfundraising.it/iscrizione_2013.php

E io? Rosico 😉

ps.: vabbe’… dai, mi consolerò giocando con mio figlio, però mi mancherete cari colleghi! Mi raccomando: twittate tanto e scrivetemi quello che avete imparato di bello, il blog è aperto al vostro diario.

Mobile fundraising: il futuro è qui e io non voglio perdermelo

Più o meno dal 2007, quando nasceva Fundraising Now!, porto a lezione una slide in cui racconto che il futuro è mobile. Nel senso che la comunicazione, la capacità di mobilitazione e la raccolta fondi delle nostre organizzazioni passa inevitabilmente dai nostri cellulari che nel tempo sono diventati smartphone, telefoni “intelligenti”.

Su questo blog il primo articolo, datato novembre 2007, accennava alla rivoluzione del Near Field Communication qui: https://fundraisingnow.wordpress.com/2007/11/22/la-donazione-mobile-come-lsms-cambier-il-nostro-modo-di-donare/.

Nel 2009 annunciavo un cambiamento già in atto, il crescente numero di email visualizzate attraverso un cellulare (e pensate quanta acqua è passata sotto i ponti!!): https://fundraisingnow.wordpress.com/2009/11/01/lemail-mobile-soprattutto-in-italia/.

All’inizio del 2012 raccontavo di un’altra rivoluzione, quella introdotta da Barack Obama con Square che ha invaso le strade americane di “microlettori” di carte di credito applicati ai cellulari: https://fundraisingnow.wordpress.com/2012/02/12/raccolta-fondi-al-quadrato-obama-il-mobile-fundraising-e-litalia/

Giampaolo Pizzighella, fantastico coautore di Fundraising Now!, solo pochi mesi fa introduceva la nuova frontiera di Google Wallet: https://fundraisingnow.wordpress.com/2012/11/04/google-wallet-e-la-nuova-era-del-mobile-fundraising/.

Insomma, di mobile fundraising qui si è parlato a lungo e in questi giorni mi è capitato di vedere all’opera molte di queste applicazioni e di capire che non stiamo parlando affatto del futuro… ma di un presente già di grande successo anche in Italia (http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=113563).

Be’  non so voi, ma io questa rivoluzione non me la voglio perdere e ho una gran voglia di farla diventare sempre di più una delle frecce all’arco della mia professionalità. Ecco perché torno volentieri dall’altra parte dei banchi (virtuali) di scuola per godermi la serie di Webinar organizzata da Volontari per lo Sviluppo dal titolo: Mobile, strategy, marketing e apps.

3 appuntamenti (18, 25 e 28 febbraio dalle 18 alle 20) tutti da non perdere in cui si parlerà di Scenario, di Processo (dal concept alla realizzazione) e di Promozione e Marketing con Leonardo Bellini  uno dei maggiori esperti di digital marketing in Italia (e una delle mie letture preferite 😉 )

Per chi volesse iscriversi, o semplicemente saperne di più, basta andare sul sito di Volontari per lo Sviluppo. Costa solo 100 euro… ma sono soldi sicuramente ben spesi. Io ci sarò!

ps.:  celebro i primi 6 anni di Fundraising Now! (il più longevo, o vecchio, dei blog italiani del non-profit italiano chiedo scusa a Valerio Melandri perché erroneamente ero convinto che avesse smesso di bloggare: Fundraising Now! è sì il primo blog a parlare di fundraising online e innovazione, ma di gran lunga il secondo sul fundraising in generale. Del resto i lettori attenti del mio “blogger per il fundraising lo sanno bene: https://fundraisingnow.wordpress.com/2011/01/23/2007-2011-fundraising-now-festeggia-i-4-anni/ ) con un video che è uno sguardo sul presente e sul futuro del termine innovazione (lo trovate in alto) e consigliandovi la lettura di un vecchio post sul personal fundraising (era il 31 gennaio 2007…) perché su questo tema ritornerò prestissimo. Eccovi qui il pezzo. Grazie di cuore a tutti quelli che mi hanno seguito in questi primi 6 anni… spero davvero di riuscire ad accompagnarvi per almeno altrettanto 😉

Innovare il nonprofit e la raccolta fondi

In questi tempi si parla molto di innovazione nel nonprofit e all’innovazione si dedicano premi e convegni. Mancava però una giornata dedicata realmente all’innovazione del fundraising. A colmare questa lacuna ci ha pensato la Bocconi, complice un’idea di Francesco Quistelli e la partecipazione di IDMC. È nato così il Nonprofit Innovation Day, una giornata di confronto, studio e scoperta delle tante declinazioni che l’innovazione può avere.

Ci sarò anche io, insieme a Mirko Pallera di Ninja Marketing, a parlare di digitale e non convenzionale. Se credete che questo mondo abbia bisogno di idee innovative… Non mancate, questo è il programma della giornata, che si terrà in Bocconi il 23 ottobre. Qui per iscriversi: http://wapp.sdabocconi.it/forms/nid2310/

20121003-092452.jpg

 

Le novità non finiscono qui. Insieme a Volontari per lo Sviluppo stiamo preparando anche un webinar in 10 lezioni su come organizzare una campagna di raccolta fondi e comunicazione online. Insieme a me ci saranno Salvatore Barbera (ex Greenpeace ora fondatore dell’Agenzia Lattecreative e direttore di Change Italia), Francesco Santini (mio sodale in molte avventure sul digital marketing), Matilde Puglisi di Contactlab (che ci guiderà nell’email marketing per il nonprofit) e Luca Oliverio (esperto di social network e responsabile comunicazione Corporate di The Blog Tv).

L’iscrizione costa solo 200 euro e potete farla direttamente dal sito di Volontari per lo sviluppo

Iscrivetevi, cercheremo di guidarvi passo passo nella creazione e realizzazione di una campagna online.

Ps.: le sorprese continueranno anche nelle prossime settimane anche se la più bella l’avrete sicuramente notata… Questo blog non ha più una sola voce e si sta aprendo a nuovi professionisti per essere, sempre di più, un laboratorio sull’innovazione nel nonprofit e nel fundraising. Grazie a Giampaolo Pizzighella che ha accettato la sfida.