Convio Benchmark Report: i numeri, una parte, del fundraising online USA


Anche quest’anno Convio, società leader negli USA nella fornitura di sistemi integrati di customer relationship per il non profit, ha dato “alle stampe” il suo “Benchmark Report“, uno dei momenti più attesi per fare il punto sullo stato di salute del fundraising via Internet.

Il benchmark, realizzato sui dati di 419 organizzazioni (erano 30 lo scorso anno) clienti do Convio, quest’anno ha allargato di gran lunga il suo spettro d’azione, considerando:

  • il traffico Internet
  • i tassi di registrazione
  • le dimensioni del data base indirizzi
  • le entrate online: raccolta fondi, ecommerce, tassi di crescita, donazione media e costo per contatto
  • le campagne email: tassi di apertura, CTR, tassi di conversione
  • le newsletter elettroniche: tassi di apertura e click through rates
  • azioni di advocacy

Ampia la tipologia delle organizzazioni, che spaziano dalle organizzazioni professionali o di categoria, a quelle religiose fino alle emittenti radio televisive pubbliche o comunitarie, passando per la difesa dell’ambiente, la sanità, la tutela degli animali, l’istruzione, le emergenze umanitarie, lo sviluppo e la cultura.

Ampio anche lo spettro dimensionale, tra organizzazioni con meno di 10.000 email in data base e budget sotto il milione di dollari e organizzazioni con più di 250.000 email e oltre 500 milioni (!!!!!) di dollari di budget.

Il traffico internet medio registrato è di 7.943 visitatori unici al mese, con una crescita media dell’11% concentrata soprattutto nei settori ambiente, religione e public broadcasting.

Il tasso di registrazione, ossia la percentuale dei visitatori di un sito che si registrano lasciando l’email, si aggira intorno al 3% al mese (erano il 2,8 nella scorsa rilevazione).

La crescita degli indirizzari è però ben più sostenuta, con una media di circa il 32% per anno, a dimostrazione di una combinazione tra campagne online e campagne offline che porta la mediana degli indirizzari sopra i 20.000 iscritti (con diversità enormi però per settore).

La raccolta generata online (sia direttamente che attraverso sistemi di personal fundraising) per le organizzazioni coinvolte nella ricerca si è attestata sui 184 milioni di dollari, con una mediana di 100.000 dollari.

La donazione media, in crescita, è stata di 61 dollari (in genere decisamente migliore di quella registrata offline).

Il tasso di apertura delle mail per il settore sembra in picchata libera: in media solo il 14% delle mail vengono aperte. Il dato appare però molto diseguale: settori come l’educazione di alto livello, le associazioni professionali, la sanità, le organizzazioni animaliste e quelle religiose mostrano tassi di aperturà del 50%.

L’advocacy si dimostra una delle attività in cui non solo il rapporto con la base è più vivace, ma anche un’opportunità di coltivare relazioni che possono avere importanti ricadute in termini di raccolta fondi: in media l’8% delle persone impegnate in attività di advocacy ha anche donato all’organizzazione non profit.

Maggiori informazioni le potete trovare sul sito di Convio, da cui potete scaricare il sommario della ricerca e richiedere la copia completa della ricerca.

Per scaricare il report: http://www.convio.com/resources/nonprofit-sector-research.html

Share this post :

2 pensieri su “Convio Benchmark Report: i numeri, una parte, del fundraising online USA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...